illustration

Attualità

Save the date: Le competenze di base in una mostra itinerante

La mostra itinerante «von wOrt zu wOrt» riguarda le competenze di base per gli adulti. La mostra è stata sviluppata da ambasciatrici e ambasciatori per le competenze di base della Federazione Svizzera Leggere e Scrivere. I visitatori  avranno ogni volta la possibilità di conoscere il gruppo locale degli ambasciatori. La mostra propone anche dei video e diverse conferenze specialistiche sulla tematica delle competenze di base. La prossima tappa della mostra è all’EB di Zurigo e durerà dal 14 al 20 marzo 2024.

Maggiori informazioni (in tedesco)

24.7.2024

Documento concettuale sull’alfabetizzazione sanitaria

Su incarico dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e in collaborazione con l’Alleanza per l’alfabetizzazione sanitaria, il Centro di competenza Careum ha elaborato un documento concettuale sull’alfabetizzazione sanitaria. Le competenze di base, come la lettura, sono alla base della capacità di comprendere e utilizzare le informazioni che riguardano la salute.

Il documento è disponibile in tedesco, francese, italiano e inglese.

Scarica il documento concettuale sull’alfabetizzazione sanitaria

24.7.2024

Il Consiglio federale pone le basi per la trasformazione digitale della Svizzera

3 strategie e 3 temi centrali. Il Consiglio federale vuole accelerare la digitalizzazione in Svizzera. Con la strategia «Svizzera digitale», il Consiglio federale intende dare la priorità alle soluzioni digitali («digital first»).

Tutta la popolazione dovrebbe beneficiarne. «Digital first» ma non «digital only»; laddove possibile e nella misura in cui è sensato, le soluzioni digitali devono essere privilegiate. Tuttavia, per garantire a tutte e a tutti l’accesso alle informazioni, è necessario continuare a offrire anche soluzioni non digitali.

Vai al comunicato stampa del Consiglio federale
Strategia Svizzera digitale

24.7.2024

La poesia come mezzo per promuovere le competenze di lettura e scrittura

Il progetto POETA si basa sull’idea che le persone in difficoltà con la lettura e la scrittura possano confrontarsi con la lingua parlata utilizzando un approccio poetico. Al contempo tale metodo ha il potenziale di ampliare il vocabolario e migliorare la scrittura e la lettura.

Le modalità di accesso volte a migliorare le competenze sono molteplici: possono essere parole scritte, immagini o altre forme di espressione, ad esempio, l’idea di mettere in scena una poesia assieme ai corsisti e alle corsiste,  includendo recitazione, movimento, gesti, mimica  e dialoghi.

Maggiori informazioni sul progetto POETA (in tedesco)
E-Book (in inglese)

24.7.2024

Oltre 600.000 persone non riconoscono le informazioni false

I dati dell’Ufficio federale di statistica (UST) sono sconfortanti: benché il 97% della popolazione (15 agli 88 anni) navighi in Internet, circa la metà degli utenti non controlla la veridicità dei contenuti. Di questi, il 17% non lo fa per mancanza di competenze, ovvero, oltre 600.000  persone dichiarano di non essere in grado di identificare e contestualizzare contenuti sospetti  o verificare se sono falsi o meno. Pertanto il divario digitale persiste.

Vai al comunicato stampa SEFRI «Utilizzo di Internet nelle economie domestiche nel 2023»

24.7.2024

Germania: le competenze numeriche come pratica sociale per formatrici e formatori

L’approccio con il concetto «competenze numeriche come pratica sociale» analizza il modo in cui le persone utilizzano la matematica nella loro vita quotidiana. L’obiettivo è quello di individuare i significati individuali e sociali associati alle attività in relazione ai numeri. Ciò significa che le formatrici e i formatori cercano prima di tutto di scoprire, attraverso il dialogo con le corsiste e i corsisti, le modalità con cui entrano in contatto con la matematica nella vita di tutti i giorni. In seguito si esamina insieme il modo in cui, consapevolmente o inconsapevolmente, affrontano le sfide matematiche.

«Numeralität als soziale Praxis und deren Bedeutung in der (Grund-)Bildung»  (articolo wb-web)
«Ohne Rechnen kommt man im Leben nicht weiter» (studio)

24.7.2024

Germania: e-learning «Il mio mondo digitale»

Il portale didattico dell’Associazione delle Università Popolari Tedesche (VHS) offre il corso online «Il mondo digitale». Questo corso introduce all’uso di smartphone e computer e spiega le basi del mondo digitalizzato. Il contenuto è suddiviso in unità didattiche di 15-30 minuti, che possono essere selezionate e combinate individualmente in base agli interessi e alle conoscenze pregresse delle corsiste e dei corsisti. Attualmente sono disponibili 40 moduli su argomenti quali la creazione di una password, la protezione dei propri dati e la partecipazione a corsi online.

Vai al portale didattico vhs (in tedesco)

24.7.2024

Retrospettiva: «Convegno sulle competenze di base 2023»

130 persone hanno partecipato al Convegno nazionale sulle competenze di base organizzato dalla Federazione svizzera Leggere e Scrivere. L’evento, incentrato sulla «Formazione e la formazione continua del personale formativo nel campo delle competenze di base», ha dato vita a un’appassionante scambio di opinioni in varie modalità tra formatrici e formatori, responsabili di istituti di formazione continua e rappresentanti dei Cantoni. I documenti relativi alle presentazioni e una galleria di immagini sono attualmente online.

Vai ai documenti relativi al Convegno sulle competenze di base 2023 (in francese)
Impressioni delle immagini del Convegno 2023

24.7.2024

Risultati dell’indagine PISA 2022

Il 5 dicembre, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) ha pubblicato i risultati del rilevamento PISA 2022. A livello internazionale, gli allievi quindicenni in Svizzera ottengono ottimi risultati in matematica e scienze naturali, mentre le prestazioni in lettura sono più modeste. Sebbene il risultato medio sia buono, un quarto dei quindicenni non raggiunge il livello minimo di competenza in lettura. La Svizzera si posiziona al di sopra della media OCSE in tutte e tre le aree di competenza esaminate.

Maggiori informazioni sui risultati dello studio Pisa 2022

24.7.2024

Indagine nazionale

Il Centro di competenze per la didattica e la digitalizzazione della FSLS ha condotto un’indagine a livello nazionale per determinare lo stato attuale nei settori digitalizzazione, formazione e formazione continua del personale formativo. Le informazioni raccolte presso gli operatori attivi in questi settori in merito alle loro esigenze, servono alla FSLS come riferimento per l’orientamento delle nuove offerte didattiche. La partecipazione dei prestatori di corsi al sondaggio e l’interesse per gli argomenti ivitrattati hanno avuto un ottimo riscontro. I relativi risultati vengono quindi pubblicati in un rapporto. 

Scarica il rapporto (in francese)
Scarica il rapporto (in tedesco)
 

24.7.2024

Avvio ufficiale del progetto di ricerca-azione DORA

Un gruppo di lavoro dell’Università di Ginevra ha ufficialmente avviato la ricerca-azione DORA “Sfide e opportunità della digitalizzazione nella formazione di base degli adulti”. Il progetto si svolgerà tra giugno 2023 e marzo 2025. I rapporti e i risultati delle diverse fasi della ricerca saranno gradualmente diffusi e disponibili man mano che verranno pubblicati.

Maggiori informazioni (in francese)

24.7.2024

Buoni di formazione ora ottenibili anche nei cantoni di Svitto e Zugo

Buoni di formazione del valore di 500 franchi sono adesso disponibili anche nei cantoni di Svitto e Zugo. Essi possono essere utilizzati per corsi mirati a migliorare le competenze di base. I corsi di lettura, scrittura, aritmetica e informatica sono elencati sul sito www.meglio-adesso.ch. Esiste la possibilità di utilizzare i buoni di Svitto e Zugo anche per alcuni corsi nel canton Lucerna e viceversa.

Vai ai Buoni di formazione del cantone di Svitto
Vai ai Buoni di formazione del cantone di Zugo

24.7.2024

Novità: Quadro di orientamento per le competenze di base in ambito linguistico

Il nuovo Quadro di orientamento per le competenze di base in ambito linguistico è ora a disposizione. Il documento che serve come guida per descrivere il campo linguistico in termini più concreti è stato sviluppato dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). Il Quadro di orientamento descrive le competenze linguistiche necessarie agli adulti per partecipare alla vita sociale. Esistono altri quadri di riferimento per le aree di competenza di base della matematica e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC).

Vai al Quadro di orientamento per le competenze di base in ambito linguistico

24.7.2024

Nuovi formati didattici di formazione continua per formatori e formatrici

La Federazione svizzera Leggere e Scrivere (FSLS), in collaborazione con l’Associazione delle Università Popolari Svizzere (AUPS), offre due nuovi corsi di formazione continua. Si tratta di una risposta all’esigenza, presente a livello nazionale, di una formazione continua più orientata alla pratica e di una maggiore professionalizzazione del personale formativo nel settore delle competenze di base. Attualmente l’offerta contempla la possibilità di scegliere tra due formati e due argomenti diversi:

Vai all’offerta (in tedesco):

Input Competenze di base: materiali didattici e strumenti digitali per l’impostazione di corsi analogici
Mercoledì 25 ottobre 2023, 16:00-17:00, online

Formazione continua nelle competenze di base: Il ruolo chiave dei formatori e delle formatrici
Sabato 25 novembre 2023, 9:30 – 16:30, Berna

24.7.2024

Monitoraggio del mercato del lavoro: Rapporto sul progetto «Il mondo del Lavoro 4.0 ¬– The future of Work»

Il progetto di monitoraggio del mercato del lavoro AMOSA ha identificato 4 settori professionali che sono o saranno particolarmente interessati dai cambiamenti dovuti alla digitalizzazione. Si tratta della produzione industriale, delle vendite, del settore commerciale e del marketing. La capacità di impegnarsi nell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita è fondamentale in un mondo del lavoro digitalizzato e in continua evoluzione. Chi vuole rimanere idoneo al mercato del lavoro deve continuare la propria formazione e adattarsi ai nuovi requisiti. Inoltre, le competenze quali la capacità di apertura al cambiamento, di collaborare in team interdisciplinari e di risolvere i problemi stanno diventando sempre più importanti.

Vai al rapporto(in tedesco)
 

24.7.2024

Le assicurazioni sociali in lingua facile

Il sito web dell’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) contiene ora informazioni in un linguaggio di facile comprensione. Temi come l’AVS, l’AI, le prestazioni complementari, la previdenza professionale, l’indennità di perdita di guadagno, le prestazioni transitorie o gli assegni familiari sono spiegati in modo tale da poter essere compresi dal maggior numero possibile di persone.

Vai al sito web delle assicurazioni sociali in lingua facile (in tedesco)

24.7.2024

Diamo visibilità alle competenze digitali dei professionisti senior

Lo strumento Vali50+ rende visibili le competenze digitali dei lavoratori un po’ più in là con gli anni. Si basa sull’autovalutazione di 63 competenze digitali in settori diversi. Le valutazioni possono essere effettuate da soli o con un consulente e consentono di creare un dossier di candidatura efficace e/o di selezionare un’adeguata formazione continua. Lo strumento è stato sviluppato dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera nordoccidentale (FHNW)  ed è disponibile gratuitamente online.

Vai al sito web di Vali50+ (in tedesco)

24.7.2024

Avviata la consultazione sul messaggio ERI 2025-28

Ogni quattro anni, il Consiglio federale presenta al Parlamento un messaggio sulla promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione (ERI). Con questo messaggio il Consiglio federale prevede di spendere 29,7 miliardi di franchi per gli anni 2025-2028 e definisce la formazione continua come una priorità. Rispetto al periodo attuale, è previsto un aumento dei fondi a disposizione dei Cantoni per la promozione delle competenze di base degli adulti. Per quanto riguarda le altre voci di bilancio relative alla formazione continua, i fondi rimarranno invariati. Tuttavia, l’inflazione e i tagli al bilancio annunciati per il 2024 potrebbero tradursi alla fine in una riduzione dei fondi. La consultazione, alla quale sono invitati a partecipare anche gli operatori del settore della formazione continua, durerà fino al 24 settembre 2023.

Link al messaggio e ai documenti di consultazione

24.7.2024

Una nuova guida «Competenze di base e qualità»

Con l’intento di stimolare a tutti i livelli la discussione sullo sviluppo della qualità nel campo della promozione delle competenze di base, l’Associazione delle Università Popolari Svizzere (AUPS) e la Federazione svizzera per Leggere e Scrivere (FSLS) hanno rielaborato e ripubblicato insieme la guida «Competenze di base e qualità». Il documento sensibilizza gli attori del settore delle competenze di base su temi quali il finanziamento della qualità o l’importanza di formatori ben qualificati e illustra le sfide nella promozione delle competenze di base, ad esempio per quanto riguarda la didattica individualizzata e  personalizzata così come l’importanza di «imparare a imparare». Nell’elaborazione della guida sono state prese in considerazione le esigenze degli operatori della formazione, degli specialisti e delle autorità cantonali. L’importante legame con l’ulteriore sviluppo di eduQua:2021 è stato assicurato.

Vai alla guida «Competenze di base e qualità»

24.7.2024

Germania: App per migliorare l’alfabetizzazione sanitaria

La scuola universitaria di scienze applicate di Kiel ha sviluppato un’applicazione per la salute senza testi da leggere (DiGeKo). Con questo strumento si intende migliorare le competenze di salute delle persone con necessità di alfabetizzazione. L’applicazione multilingue è stata sviluppata insieme ai diretti interessati per facilitare il loro accesso alle informazioni sanitarie. Questa applicazione può essere diffusa in tutta la Germania da partner che operano nel settore sanitario.

Vai all‘applicazione (in tedesco)

Vai alla descrizione del progetto (in tedesco)

24.7.2024

Germania: L’antologia «Professionalizzazione nella formazione di base degli adulti »

La casa editrice wbv Publikation ha pubblicato un’antologia sul tema della professionalizzazione della formazione e dell’aggiornamento dei responsabili dei corsi nel campo dell’alfabetizzazione e delle competenze di base. Gli autori auspicano una formazione professionale solida nel campo delle competenze di base. In particolare chiedono di combinare requisiti di qualità individuali, competenze operative, strutture specifiche per la professione e una remunerazione adeguata. La co-autrice Marsilia Podlech sarà relatrice al convegno nazionale sulle competenze di base il 21 novembre 2023.

Scarical’antologia (in tedesco)

24.7.2024

Europa: Podcast EPALE « Rafforzamento degli adulti con scarse competenze di base attraverso iniziative flessibili »

Questo podcast della piattaforma elettronica per l’Apprendimento permanente in Europa (EPALE) analizza le iniziative che riguardano l’inclusione sociale, l’occupazione e le competenze. In che modo queste iniziative promuovono le competenze degli adulti con scarse competenze? In primo luogo, si discuterà dei più recenti aggiornamenti dell’approccio dell’UE ai microcredenziali. In seguito, saranno esaminate le esperienze svizzere con il sistema di buoni per la formazione. La promozione svizzera delle competenze di base degli adulti rappresenta un esempio per altri Paesi su come raggiungere il gruppo destinatario.
→ Vai al podcast EPALE  (in inglese)
 

24.7.2024

Europa: Anno europeo delle competenze

L’Anno europeo delle competenze è stato lanciato il 9 maggio 2023. L’obiettivo di questo anno tematico verte sulla promozione della visibilità e dell’accettazione della formazione continua nella vita degli adulti. Non si tratta solo di competenze che contribuiscono allo sviluppo professionale, ma anche di competenze di cui tutti abbiamo bisogno nella nostra vita quotidiana, nonché di competenze che rafforzano la sostenibilità, la democrazia e l’inclusione sociale. Fino all’8 maggio 2024 si svolgeranno diverse attività ed eventi sul tema delle competenze. 
→ Maggiori informazioni (in inglese)

24.7.2024

Germania: la digitalizzazione del trasporto pubblico

Il 1° maggio la Germania ha introdotto il “Deutschlandticket” per il trasporto pubblico. Con questo abbonamento, i cittadini possono utilizzare i trasporti locali e regionali in tutto il Paese per 49 euro al mese. Il biglietto è disponibile in formato digitale, come app o come chip card. Il governo federale scrive che il biglietto digitale rappresenta un passo importante per l’ulteriore digitalizzazione del settore. La federazione per l’alfabetizzazione e la formazione di base (Bundesverband Alphabetisierung und Grundbildung, BAGV) afferma: Milioni di persone in Germania si trovano in difficoltà con la lettura e la scrittura o con l’utilizzo di applicazioni digitali.
La possibilità di acquistare i biglietti rivolgendosi direttamente a una persona deve essere mantenuta, perché sono soprattutto le persone con scarse competenze di base a servirsi del servizio di trasporto locale e regionale.

Vai all’articolo (in tedesco)
 

24.7.2024

Mozione sulla promozione delle competenze di base

Il consigliere nazionale PS Mustafa Atici ha presentato una mozione in Consiglio nazionale volta a promuovere le competenze di base per gli adulti. L’obiettivo di questo atto parlamentare consiste nel far raddoppiare la partecipazione alla formazione continua nell’ambito delle competenze di base. Esso mette in evidenza l’importanza delle competenze di base per lavoratrici e lavoratori, affinché possano stare al passo con il dinamico mondo del lavoro.
La Federazione svizzera Leggere e Scrivere sostiene questa mozione.

Vai al testo della mozione
 

24.7.2024

Save the date: Convegno nazionale sulle competenze di base sul tema « Formazione dei formatori nel settore delle competenze di base: accesso, rilevanza e impatto»

L’edizione 2023 del convegno avrà luogo martedì 21 novembre a Berna e sarà dedicata alle sfide attuali legate alla formazione di base e alla formazione continua dei formatori nel campo delle competenze di base. Il convegno ha come obiettivo l’avvio del dialogo a livello nazionale sull’accesso, la rilevanza e l’impatto della formazione continua per il personale formativo nel campo delle competenze di base. Peraltro, l’evento fungerà da piattaforma per la condivisione di informazioni sulle sfide e sugli approcci per identificare le buone pratiche.
Il convegno è organizzato dalla Federazione Svizzera Leggere e Scrivere con il sostegno della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI).

Il programma completo e le modalità d’iscrizione saranno disponibili a fine agosto su www.kompetence.ch/colloque.

24.7.2024

Studio "Digitalizzazione: gli ostacoli per i gruppi più vulnerabili

L’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) pubblica un articolo sullo studio della Scuola universitaria professionale bernese (BFH) che ha analizzato gli ostacoli e le opportunità che la digitalizzazione presenta per le persone in condizioni di povertà così come per le persone affette da gravi malattie mentali. Poiché molte persone vulnerabili non hanno competenze informatiche e mediatiche, lo studio raccomanda agli attori statali di offrire dispositivi adeguati e corsi gratuiti di facile comprensione.

Vai all’articolo (in tedesco e francese)

24.7.2024

Nuovo catalogo dei corsi di formazione e formazione continua per formatori

Il Centro di competenza Didattica e Digitalizzazione della Federazione svizzera Leggere e Scrivere gestisce ora sul portale specialistico www.kompetence.ch un catalogo con le offerte di formazione e di perfezionamento per formatori; si tratta di percorsi di formazione e formazione continua, attuali e accessibili al pubblico, per formatori nel campo delle competenze di base.

Vai al catalogo dei corsi (in tedesco)

24.7.2024

Intervista a Anne Vinérier, autrice di «Entreprendre de réapprendre en situation d’illettrisme»

Anne Vinérier, di nazionalità francese e con un dottorato in scienze dell’educazione, è stata in Svizzera lo scorso autunno per intervenire al convegno nazionale sulle competenze di base, organizzato dalla Federazione svizzera Leggere e Scrivere. In un’ampia intervista rilasciata all’Associazione Lire et Ecire, Anne Vinérier parla del suo pubblico destinatario, in particolare delle persone in situazione di illetteratismo, e della sua pluriennale esperienza come formatrice.

Vai all’intervista (in francese)

24.7.2024

Caffè APPrendo: la Lernstube sbarca in Ticino

In Ticino ci sono nuove e invitanti proposte che offrono spazi per la formazione  e il sostegno individuale. Si tratta di luoghi di formazione a bassa soglia che promuovono le competenze di base (lettura, scrittura, matematica del quotidiano e utilizzo di dispositivi digitali), l’orientamento all’azione e l’auto-organizzazione. Caffè APPrendo è il nome scelto in italiano per questi luoghi di formazione informale, conosciuti già da alcuni anni anche nella Svizzera tedesca, ad esempio come «Lernstube», «LernRaum»  o «Lernzentrum» .

Vai al flyer

24.7.2024

Il rapporto «Promozione delle competenze di base – Interfacce e qualità.»

Il progetto «Promozione delle competenze di base – Interfacce e qualità» della cooperazione interistituzionale nazionale (CII) ha analizzato, sotto la guida della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e della Segreteria di Stato per la migrazione (SEM), due aspetti di primaria importanza: il coordinamento tra gli attori coinvolti nel campo delle competenze di base e la garanzia della qualità delle offerte. Ora è disponibile un’analisi con raccomandazioni in merito alle interfacce e alla qualità.

Vai all‘analisi sull progetto «Promozione delle competenze di base – Interfacce e qualità.»

24.7.2024

Lo studio «Promozione della qualificazione degli adulti: raggiungere le persone povere o a rischio di povertà nella loro realtà (2023)»

La Piattaforma nazionale contro la povertà ha pubblicato uno studio basato su interviste a 80 persone poco qualificate a rischio di povertà o già toccate dal problema e a 57 professionisti. Dallo studio si evince che, a causa di necessità e bisogni di diverso tipo, diventa molto difficile per le persone interessate decidersi per una formazione. Lo studio raccomanda quindi di rafforzare i percorsi formativi alternativi e di facilitare l’accesso ai servizi di consulenza e assistenza.

Vai allo studio 

24.7.2024

La SEFRI pubblica il Rapporto di monitoraggio di viamia 2022

Viamia offre agli adulti con più di 40 anni una valutazione gratuita della loro situazione individuale. Il servizio di orientamento professionale, negli studi e nella carriera, è stato introdotto nel 2022 come misura per promuovere il potenziale della forza lavoro nazionale. Il Rapporto di monitoraggio dell’anno 2022 mostra, in base alle circa 2.000 informazioni ricevute, che i servizi di consulenza viamia sono percepiti come molto buoni.  Nel rapporto si fa il punto sulla partecipazione all’offerta e sui motivi per cui vengono richieste le consultazioni.

Vai al rapporto (in tedesco)

24.7.2024

Austria: Competenze digitali di base e competenza mediale critica

L’uso critico dei contenuti mediatici va oltre la capacità di informarsi su ciò che accade nel mondo. Si tratta di un‘abilità fondamentale per l’apprendimento, la comunicazione, la partecipazione e la formazione delle opinioni. La formazione degli adulti non ha solo il compito di abilitarli alla digitalizzazione. Si tratta piuttosto di un concetto di un uso riflessivo, di partecipazione alla società e di emancipazione. Dal 2018, il dossier «Kritische Medienkompetenz» (competenza mediale critica),  sul sito erwachsenenbildung.at, offre un’ampia panoramica dell’argomento e lo aggiorna regolarmente con aspetti rilevanti.
Maggiori informazioni sull‘argomento «Kritische Medienkompetenz» (solo in tedesco)

24.7.2024

Germania: Corso online di scrittura e lettura per le professioni infermieristiche

La piattaforma di apprendimento online della Federazione Tedesca delle Università Popolari (Deutscher Volkshochschul-Verband) offre un corso gratuito specifico per le professioni infermieristiche. Gli aspiranti infermieri possono imparare a comprendere i testi tipici del lavoro quotidiano, come protocolli, incarichi e piani di assistenza, e a scriverli autonomamente. Il programma di allenamento consiste in circa 370 esercizi interattivi che i formatori possono selezionare e assegnare ai singoli corsisti. Il materiale è adatto per essere integrato nelle lezioni di materie mediche e linguistiche, ma anche per l’autoapprendimento. Il software può essere utilizzato sia su smartphone che tablet o computer.
Vai al corso online «Schreiben und Lesen in der Pflege» (in tedesco)

24.7.2024

Lo studio «Ohne Rechnen kommt man im Leben nicht weiter» (Senza saper far di conto non si progredisce nella vita,)

Uno dei primi studi tedeschi a riferirsi all’approccio «Le competenze numeriche come pratica sociale», ha analizzato come le persone si rapportano ai numeri nella vita quotidiana, come calcolano o stimano e come le competenze matematiche cambino nel corso della vita.   Nel libro «Ohne Rechnen kommt man im Leben nicht weiter», gli autori presentano i loro risultati e approcci per lo sviluppo di programmi orientati ai partecipanti nei settori della matematica quotidiana, del saper fare di conto e della formazione economica di base.
Vai al download del E-Book «Ohne Rechnen kommt man im Leben nicht weiter» (in tedesco)

24.7.2024

Nuova pubblicazione della serie Länderporträts: Weiterbildung in der Schweiz (La formazione continua in Svizzera)

A novembre è stata pubblicata una nuova edizione della serie “Länderporträts”  dell’Istituto Tedesco per l’Educazione degli Adulti (Deutsches Institut für Erwachsenenbildung DIE), intitolata «Weiterbildung in der Schweiz». Questa pubblicazione offre una panoramica sulla formazione continua in Svizzera. Un punto focale della nuova edizione è rappresentato dai cambiamenti apportati dalla Legge svizzera sulla formazione continua (LFCo), entrata in vigore nel 2017, che include ora anche le nuove misure per promuovere le competenze di base degli adulti.
Vai al download della pubblicazione «Weiterbildung in der Schweiz» (solo in tedesco)

24.7.2024

Il nuovo progetto per buoni di formazione continua nel Canton Argovia

Nell’ambito di un progetto pilota di due anni (2023-2024), il Canton Argovia introdurrà i buoni di formazione a partire da questo dicembre, Questi buoni, del valore di 500 franchi, saranno destinati agli adulti con difficoltà di lettura, scrittura, aritmetica o competenze digitali, per favorire la partecipazione ai corsi.  

Il Canton Argovia realizza questo progetto in collaborazione con la Federazione svizzera Leggere e Scrivere e la Federazione svizzera per la formazione continua FSEA. L’introduzione dei buoni è finalizzata a superare gli ostacoli finanziari, che frenano la frequenza dei corsi, e a incoraggiare la partecipazione a corsi appropriati.
Vai al comunicato stampa (in tedesco)
Vai all’offerta dei buoni di formazione

24.7.2024

Promuovere le competenze di base – migliorare la collaborazione interistituzionale

Il progetto di collaborazione interistituzionale nazionale (CII) «Promozione delle competenze di base: cooperazione e qualità», in corso dal 2020, proseguirà fino alla fine di quest’anno. Sotto la guida della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e della Segreteria di Stato per la migrazione (SEM), sono state affrontate due priorità. La prima riguarda la questione delle interfacce tra le diverse leggi e i diversi attori. Il secondo punto focale del progetto concerne la percezione e la garanzia dello sviluppo della qualità nella promozione delle competenze di base. Sulla base del rapporto redatto da Interface per chiarire questi aspetti, sono ora disponibili raccomandazioni per ogni area, che saranno discusse e approvate dal comitato direttivo della CII nazionale nelle prossime settimane. Un contributo sulla piattaforma online dell’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS-CHSS) illustra il primo punto focale del progetto.

Vai all’articolo «Promuovere le competenze di base – migliorare la collaborazione interistituzionale» (in francese)

24.7.2024

Incontro nazionale e internazionale dei gruppi di ambasciatori delle competenze di base

In ottobre si è svolto a St. Antoni (Canton Friburgo) l’incontro internazionale e nazionale dei gruppi di ambasciatori delle competenze di base. Gli ambasciatori di Francia, Paesi Bassi, Svizzera tedesca, francese e italiana si sono riuniti per presentare le loro attività e scambiarsi delle idee.

I gruppi di ambasciatori svizzeri sono fortemente impegnati sul tema, ad esempio con testimonianze e interviste ai media, partecipando attivamente alla campagna di sensibilizzazione nazionale «Semplicemente meglio!», organizzando azioni e mostre di stand locali e partecipando a eventi di sensibilizzazione in qualità di esperti. Con il loro prezioso lavoro danno un volto all’argomento astratto e, grazie all’alto grado di identificazione, si rivolgono specialmente ai diretti interessati.

Vai ai servizi dei media

Vai al servizio del Gruppo Ambasciatori “Sostegno per l’accesso alla formazione continua“ ( in francese)

24.7.2024

Incontro nazionale e internazionale dei gruppi di ambasciatori delle competenze di base

In ottobre si è svolto a St. Antoni (Canton Friburgo) l’incontro internazionale e nazionale dei gruppi di ambasciatori delle competenze di base. Gli ambasciatori di Francia, Paesi Bassi, Svizzera tedesca, francese e italiana si sono riuniti per presentare le loro attività e scambiarsi delle idee.

I gruppi di ambasciatori svizzeri sono fortemente impegnati sul tema, ad esempio con testimonianze e interviste ai media, partecipando attivamente alla campagna di sensibilizzazione nazionale «Semplicemente meglio!», organizzando azioni e mostre di stand locali e partecipando a eventi di sensibilizzazione in qualità di esperti. Con il loro prezioso lavoro danno un volto all’argomento astratto e, grazie all’alto grado di identificazione, si rivolgono specialmente ai diretti interessati.

Vai ai servizi dei media

Vai al servizio del Gruppo Ambasciatori “Sostegno per l’accesso alla formazione continua“ ( in francese)

24.7.2024

Incontro nazionale e internazionale dei gruppi di ambasciatori delle competenze di base

In ottobre si è svolto a St. Antoni (Canton Friburgo) l’incontro internazionale e nazionale dei gruppi di ambasciatori delle competenze di base. Gli ambasciatori di Francia, Paesi Bassi, Svizzera tedesca, francese e italiana si sono riuniti per presentare le loro attività e scambiarsi delle idee.

I gruppi di ambasciatori svizzeri sono fortemente impegnati sul tema, ad esempio con testimonianze e interviste ai media, partecipando attivamente alla campagna di sensibilizzazione nazionale «Semplicemente meglio!», organizzando azioni e mostre di stand locali e partecipando a eventi di sensibilizzazione in qualità di esperti. Con il loro prezioso lavoro danno un volto all’argomento astratto e, grazie all’alto grado di identificazione, si rivolgono specialmente ai diretti interessati.

Vai ai servizi dei media

Vai al servizio del Gruppo Ambasciatori “Sostegno per l’accesso alla formazione continua“ ( in francese)

24.7.2024

Convegno sulle competenze di base 2022, retrospettiva e documentazione

Il convegno nazionale di quest’anno sulle competenze di base della Federazione svizzera Leggere e Scrivere si è svolto l’8 novembre sul tema «Rafforzare la qualità nel campo delle competenze di base: Aspetti chiave e sfide». Numerosi esperti hanno partecipato al primo dialogo nazionale sull’importanza della qualità nel campo delle competenze di base e hanno discusso gli aspetti fondamentali e le condizioni quadro necessarie. I documenti relativi alle presentazioni possono essere consultati sul sito web kompetence.ch. Oltre a questo, nella galleria è possibile trovare una serie di immagini relative al convegno.

Vai alla documentazione del convegno sulle competenze di base 2022 

Vai alle immagini del convegno sulle competenze di base 2022

24.7.2024

Convegno sulle competenze di base 2022, retrospettiva e documentazione

Il convegno nazionale di quest’anno sulle competenze di base della Federazione svizzera Leggere e Scrivere si è svolto l’8 novembre sul tema «Rafforzare la qualità nel campo delle competenze di base: Aspetti chiave e sfide». Numerosi esperti hanno partecipato al primo dialogo nazionale sull’importanza della qualità nel campo delle competenze di base e hanno discusso gli aspetti fondamentali e le condizioni quadro necessarie. I documenti relativi alle presentazioni possono essere consultati sul sito web kompetence.ch. Oltre a questo, nella galleria è possibile trovare una serie di immagini relative al convegno.

Vai alla documentazione del convegno sulle competenze di base 2022 

Vai alle immagini del convegno sulle competenze di base 2022

24.7.2024

Convegno sulle competenze di base 2022, retrospettiva e documentazione

Il convegno nazionale di quest’anno sulle competenze di base della Federazione svizzera Leggere e Scrivere si è svolto l’8 novembre sul tema «Rafforzare la qualità nel campo delle competenze di base: Aspetti chiave e sfide». Numerosi esperti hanno partecipato al primo dialogo nazionale sull’importanza della qualità nel campo delle competenze di base e hanno discusso gli aspetti fondamentali e le condizioni quadro necessarie. I documenti relativi alle presentazioni possono essere consultati sul sito web kompetence.ch. Oltre a questo, nella galleria è possibile trovare una serie di immagini relative al convegno.

Vai alla documentazione del convegno sulle competenze di base 2022 

Vai alle immagini del convegno sulle competenze di base 2022

24.7.2024

Un nuovo servizio specializzato per la digitalizzazione e la didattica

Da quest’estate è operativo il servizio nazionale per la digitalizzazione e la didattica nell’ ambito delle competenze di base. La sua sede si trova presso la Federazione svizzera Leggere e Scrivere ed è dotato di un team di 4 persone. Il servizio è finalizzato a promuovere la qualità delle offerte, la formazione e l’aggiornamento dei formatori, nonché l’impegno a favore della digitalizzazione da parte degli organizzatori dei corsi nel settore delle competenze di base. A tal fine, devono essere sviluppate apposite offerte di consulenza e supporto, in particolare per gli organizzatori dei corsi e i formatori, ma anche per gli altri attori. La relativa offerta di prestazioni è attualmente in fase di sviluppo in stretta collaborazione con gli attori del settore delle competenze di base. Il nuovo servizio specializzato è cofinanziato dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione.

Maggiori informazioni sul servizio specializzato per la digitalizzazione e la didattica

24.7.2024

Un nuovo servizio specializzato per la digitalizzazione e la didattica

Da quest’estate è operativo il servizio nazionale per la digitalizzazione e la didattica nell’ ambito delle competenze di base. La sua sede si trova presso la Federazione svizzera Leggere e Scrivere ed è dotato di un team di 4 persone. Il servizio è finalizzato a promuovere la qualità delle offerte, la formazione e l’aggiornamento dei formatori, nonché l’impegno a favore della digitalizzazione da parte degli organizzatori dei corsi nel settore delle competenze di base. A tal fine, devono essere sviluppate apposite offerte di consulenza e supporto, in particolare per gli organizzatori dei corsi e i formatori, ma anche per gli altri attori. La relativa offerta di prestazioni è attualmente in fase di sviluppo in stretta collaborazione con gli attori del settore delle competenze di base. Il nuovo servizio specializzato è cofinanziato dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione.

Maggiori informazioni sul servizio specializzato per la digitalizzazione e la didattica

24.7.2024

La nuova unità «Formazione continua» della SEFRI

Dal 1° settembre, la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) dispone di una nuova unità «Formazione continua». La responsabilità dell’unità, annessa alla divisione Formazione professionale e continua diretta da Rémy Hübschi, direttore supplente della SEFRI, è stata affidata a Sabine Scheiben.  Questa unità sarà inoltre responsabile in particolare della promozione delle competenze di base, rafforzando così questo settore.

Maggiori informazioni sull’unità «Formazione continua»

24.7.2024

PROGETTO «TRIAGE – SVILUPPO DI STRUMENTI DI VALUTAZIONE PER LE COMPETENZE DI BASE»: È DISPONIBILE IL RAPPORTO SULLA FASE I.

La Conferenza intercantonale per la formazione continua CIFC ha lanciato nel 2021 un progetto nazionale con l’obiettivo di sviluppare strumenti di valutazione nell’ambito delle competenze di base. Nel quadro del progetto TRIAGE si intende sostenere gli addetti alla consulenza, i prestatori di formazione continua e i diretti interessati sviluppando e selezionando, in collaborazione con i partner, una serie di strumenti testati per la valutazione delle competenze di base e delle competenze chiave a livello nazionale.

Nel mese di maggio si è conclusa con successo la prima fase del progetto TRIAGE, che aveva lo scopo di analizzare la situazione di partenza, di individuare gli strumenti disponibili in Svizzera e all’estero e di sondare le esigenze nei diversi setting (centri di consulenza come gli uffici regionali di collocamento URC, i servizi sociali o dell’orientamento professionale). Nel rapporto finale di Interface, ora disponibile, vengono individuate le lacune esistenti e formulate delle raccomandazioni per il modo di procedere in futuro. Stando a quanto emerso, in tutti i setting mancano strumenti adeguati per valutare la situazione in materia di alfabetizzazione, competenze digitali e matematica quotidiana.

Nell’autunno del 2022 inizierà la seconda fase del progetto, in cui gli strumenti esistenti saranno riesaminati per verificarne l’idoneità e le carenze individuate nel rapporto saranno colmate attraverso adattamenti e lo sviluppo di ulteriori strumenti.

Rapporto finale sul progetto TRIAGE Fase I (in tedesco)
Sintesi del rapporto (in francese)

24.7.2024

Le scarse competenze di lettura ostacolano enormemente l’accesso alle prestazioni sociali

Le informazioni fornite dalle autorità pubbliche sono spesso scritte in un linguaggio complesso, con parole e frasi complicate. Per le persone che incontrano difficoltà a leggere e scrivere, questo rappresenta un ostacolo enorme e preclude loro la possibilità di richiedere le prestazioni statali. Lo dimostra uno studio della REISO (Revue d’information sociale). Secondo questa ricerca,  il 32,1% dei principali beneficiari di prestazioni istituzionali (passaporto svizzero, permesso B e C) non richiede alcun reddito aggiuntivo. Il motivo principale è che molti non sanno di averne diritto perché sono sopraffatti dalla quantità e dalla complessità delle informazioni. Anche la vergogna gioca un ruolo importante, soprattutto quando si tratta di richiedere prestazioni istituzionali.

Ulteriori informazioni sullo studio (in francese)

24.7.2024

Canton Lucerna: quasi 800 adulti hanno utilizzato i buoni di formazione del programma cantonale

Nel settembre 2020, il Canton Lucerna ha introdotto dei buoni di formazione per promuovere le competenze di base degli adulti. Ora il programma è stato valutato. Nel 2021, un totale di 754 persone ha beneficiato dell’offerta. Più della metà dei partecipanti (427) ha utilizzato i buoni per offerte nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Al secondo posto si trovano la lettura e la scrittura (164 persone), seguite dalla conversazione (68 persone) e dalla matematica del quotidiano (21 persone).

La valutazione evidenzia inoltre che l’offerta di promozione delle competenze di base è apprezzata. Il numero di ritiri e riscatti di buoni è aumentato costantemente nel 2021. I corsi di lettura, scrittura e conversazione sono stati frequentati principalmente da disoccupati. Gli operatori sono complessivamente molto soddisfatti del sistema dei buoni. La domanda è aumentata per tutti e dieci gli operatori intervistati.

Maggiori informazioni (in tedesco)

Rapporto di valutazione 2021 (in tedesco)

24.7.2024

Canton Berna: un nuovo studio dimostra l’interazione tra orientamento e utilizzo dell’offerta formativa

Un nuovo studio del Cantone di Berna ha indagato su come i centri di consulenza possano aiutare gli adulti con lacune nelle competenze di base. Esso esamina inoltre come ottimizzare l’interazione tra i centri di consulenza e come migliorare l’interazione tra i centri di consulenza e gli operatori dei corsi.  Lo studio è stato redatto dalla società Ecoplan per conto dell’Ufficio per l’istruzione secondaria e la formazione professionale del Canton Berna. Dallo studio emerge che, sebbene esista un’ampia gamma di offerte formative rivolte agli adulti con scarse competenze di base, esse non sono ancora utilizzate nella misura desiderata. Secondo lo studio, una chiave essenziale per migliorare l’accesso è la consulenza alle persone interessate. Il team di autori trae dai risultati dello studio sei raccomandazioni concrete, che dovrebbero essere rilevanti anche per altri programmi cantonali.

«Consulenza e accompagnamento per adulti con competenze di base insufficienti» (rapporto in francese)

24.7.2024

Caritas: Sostegno nella partecipazione digitale

La digitalizzazione caratterizza la nostra vita quotidiana, professionale e privata. Le competenze digitali sono quindi oggi praticamente indispensabili. Anche se lo sviluppo digitale accelera e semplifica molte operazioni, ci sono persone che non hanno le competenze necessarie per trarne vantaggio. Per sostenerli la Caritas offre, a persone colpite dalla povertà o a rischio di povertà, consulenza e assistenza su questioni relative a smartphone, computer o tablet.

Le organizzazioni Caritas regionali gestiscono i cosiddetti «punti di incontro» e offrono alle persone un accesso a bassa soglia al mondo digitale.

Maggiori informazioni (in francese)

24.7.2024

Ulteriore calo della partecipazione alla formazione continua nel 2021

L’ufficio federale di statistica (UFS) ha pubblicato in aprile i risultati della rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera (RIFOS). Essi mostrano un ulteriore netto calo delle attività di formazione continua nella popolazione. La quota di partecipazione, che negli anni precedenti la pandemia era di circa il 26%, è calata al 21% nel 2020, primo anno di pandemia, e al 17% nel 2021.

Maggiori informazioni

24.7.2024

Promozione delle competenze di base con un approccio orientato alla pratica: «Semplicemente meglio!…al lavoro»

Il programma di promozione «Semplicemente meglio!…al lavoro» sostiene i datori di lavoro offrendo corsi orientati al posto di lavoro e relativi alle competenze di base quali l’espressione orale, la lettura, la scrittura, l’informatica, Internet e l‘aritmetica. La Confederazione si assume una parte dei relativi costi. Le aziende definiscono il contenuto delle formazioni e le nozioni apprese possono essere applicate immediatamente nel lavoro quotidiano. Il riscontro positivo del più recente esempio concreto, il corso Ikea «Competenze di base digitali», è visionabile nelle video storie sul sito web meglio-adesso.ch/betriebe

Guarda le video storie di «Semplicemente meglio!…al lavoro»

24.7.2024

Il Canton Lucerna continuerà nel 2022 con lo stanziamento di buoni di formazione

Nel Canton Lucerna vivono circa 45.000 persone che non dispongono di competenze di base sufficenti. Anche nel 2022 questi continueranno a beneficiare dei buoni per migliorare le loro competenze nella lettura, nella scrittura, nell‘aritmetica o nell’uso dell‘informatica. Dall’introduzione nel 2020, si contano già  1005 buoni  assegnati e 600 corsi completati con successo.

Maggiori informazioni sull’offerta Buoni formativi nel Canton Lucerna (in tedesco)

24.7.2024

Novità: Buoni formativi nel Canton Friburgo

Il Canton Friburgo offre ora agli adulti in difficoltà con la lettura, la scrittura, il calcolo o le competenze digitali dei buoni formativi da utilizzare per frequentare un corso. In collaborazione con la Federazione svizzera Leggere e Scrivere e la Federazione svizzera per la formazione continua (SFEA), il cantone avvierà nel 2022 un progetto pilota con un numero limitato di buoni.

Maggiori informazioni sull’offerta Buoni formativi nel Canton Friburgo

24.7.2024

Nuova rubrica online della SEFRI: Apprendimento lungo tutto l’arco della vita

La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI, con la collaborazione dei cantoni, dell’economia e di altri partner, promuove la formazione continua e l’apprendimento permanente. La rinnovata rubrica online «Formazione continua» offre una panoramica degli argomenti e delle misure sul tema.

Vai al link della rubrica online

24.7.2024

COSAS: Garantire i servizi di supporto di base in ambito digitale

La digitalizzazione incide su quasi tutti i settori della vita sociale e del mondo del lavoro. Le persone con scarse competenze informatiche di base e senza gli strumenti necessari, come un computer portatile e l’accesso a Internet, sono sempre più escluse. La Conferenza svizzera delle istituzioni dell’ azione sociale (COSAS) raccomanda nel suo promemoria, che i costi per un modesto equipaggiamento informatico di base e per la frequenza di corsi di competenza di base nel campo dell’informatica siano coperti dall’assistenza sociale come prestazioni situazionali (situationsbedingte Leistungen SIL).

Scarica il promemoria «Servizi di supporto di base in ambito digitale»

24.7.2024

Prosieguo della campagna «Semplicemente meglio!»

La Confererenza intercantonale per la formazione continua CIFC e la Federazione svizzera Leggere e Scrivere proseguono anche quest’anno la campagna nazionale “Semplicemente meglio!”, che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle competenze di base: in primavera con una fase online in formato ridotto e poi di nuovo in autunno, con una fase nazionale più ampia. Il materiale della campagna per la stampa e l’uso online è liberamente scaricabile dal sito meglio-adesso.ch cliccando sul download. Una parte dei materiali può essere ordinata in forma cartacea compilando il relativo modulo.

Scarica il materiale della campagna

Scarica il modulo di ordinazione

24.7.2024

SEFRI NEWS: focus sulla formazione continua e sull’apprendimento lungo tutto il corso della vita

I processi operativi digitalizzati, i mercati del lavoro globalizzati e i cambiamenti nella società e nel mondo del lavoro rappresentano una sfida per la popolazione e le aziende. In Svizzera viene attribuita un’alta priorità alla formazione continua, alla riqualificazione e al reinserimento e alla reintegrazione nel mondo del lavoro e, in generale, all’apprendimento permanente.

La nuova edizione della rivista della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) “SEFRI News” mette in evidenza le aspettative legate all’apprendimento permanente e come le aziende e la Confederazione si impegnano nella formazione continua.

Scarica la rivista «SEFRI NEWS» (in francese o tedesco)

24.7.2024

Alfabetizzazione sanitaria in Svizzera: le ultime cifre

Quasi la metà degli svizzeri si trova spesso in difficoltà di fronte alle informazioni e ai servizi sanitari. Lo dimostra lo studio “Health Literacy Survey Switzerland 2019-2021”, condotto su incarico dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Ottenere, capire, valutare e applicare delle informazioni relative alla salute risulta particolarmente difficile per le persone con lacune nelle competenze di base.

Secondo i risultati dello studio è soprattutto l’utilizzo dell’offerta di informazioni digitali ad essere percepito come un ostacolo: più del 70 per cento mostra basse competenze in queste situazioni. I risultati dello studio  sono stati presentati in occasione di un webinar nel settembre 2021.

Maggiori informazioni sullo studio e breve video dal webinar

Scarica il rapporto finale «Health Literacy Survey Svizzera 2019-2021» (In tedesco, con sintesi integrata in italiano, francese e inglese.)

24.7.2024

Testi per le votazioni popolari in lingua facile

Sul sito infoeasy-news.ch, i testi che spiegano gli oggetti in votazione sono convertiti in un linguaggio facilmente leggibile e comprensibile. A partire dalle ultime due votazioni del 26 settembre e del 28 novembre 2021, questi testi sono disponibili anche in francese.

Vai alla pagina web infoeasy-news.ch

Maggiori informazioni su oggetti in votazione in lingua facile sono disponibili su: Easyvote.ch

24.7.2024

Monitoraggio settoriale: tendenze della formazione continua

Il monitoraggio settoriale annuale della Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA) registra, tramite un sondaggio svolto presso gli enti di formazione continua, gli sviluppi attuali di questo mercato. Oltre alla valutazione della situazione economica, l’indagine raccoglie dati sull’evoluzione dell’offerta, della domanda, del fatturato e del finanziamento, nonché sulla situazione del personale. Il monitoraggio settoriale 2021 si occupa delle tendenze nella formazione continua dopo la pandemia di Covid.

Maggiori informazioni sul monitoraggio settoriale
Scarica il monitoraggio settoriale FSEA 2021

24.7.2024

Rapporto Educa 2021 «Digitalizzazione nell‘educazione»

Il progredire della digitalizzazione sta modificando rapidamente il sistema formativo, e non solo in seguito alla pandemia di Covid. Il rapporto «Digitalizzazione nell’educazione» è stato redatto dall’agenzia specializzata Educa su mandato della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE).  Questo è il primo rapporto completo sullo stato e sugli effetti della digitalizzazione nel sistema educativo in Svizzera.

Scarica lo studio (versione ridotta disponibile in inglese e italiano)

24.7.2024

Documento programmatico: «Per un panorama formativo e lavorativo con un approccio positivo di fronte alla problematica della dislessia e della discalculia»

La dislessia (disturbo specifico della lettura e della scrittura) e la discalculia (disturbo specifico dell’abilità di numero e di calcolo ) sono disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) che si manifestano in modo evidente in età scolare. La dislessia e la discalculia sono diffuse nella popolazione con un totale del 10-15%, persistono anche in età adulta e comportano conseguenze di una certa gravità. L’Associazione Dislessia Svizzera (Verband Dyslexie Schweiz, VDS) si impegna a rendere il sistema formativo e il mondo del lavoro in Svizzera favorevole alla dislessia e alla discalculia e ha colto l’occasione della “Giornata della dislessia e della discalculia” del 21 ottobre per pubblicare le sue attuali richieste. Altre sette organizzazioni nazionali hanno cofirmato il documento programmatico.

Vai al documento programmatico «Per un panorama formativo e lavorativo con un approccio positivo di fronte alla problematica della dislessia e della discalculia» (in tedesco)

24.7.2024

Sostegno alla formazione dei lavoratori poco qualificati nel Canton Ginevra

Dal 1° giugno 2021 al 1° giugno 2022, i lavoratori poco qualificati che desiderano ottenere un attestato federale di capacità (AFC) o un attestato professionale federale (APF) durante le ore lavorative, saranno rimborsati per l’intera perdita di guadagno. La Fondazione per la formazione professionale e continua del Canton Ginevra (Fondation pour la formation professionnelle et continue du Canton de Genève – FFPC), in collaborazione con il cantone, i sindacati e i datori di lavoro, paga ai beneficiari il 100% (invece del precedente 50%) del loro salario per le assenze dal lavoro dovute alla formazione. Questa iniziativa permette ai lavoratori di proseguire la loro formazione senza perdita di guadagno.

Maggiori informazioni (in francese)

24.7.2024

DIMA 2.0: Toolkit per gli enti di formazione continua nell’ambito delle competenze di base per adulti

Attirare adulti con scarse competenze di base verso la formazione continua rappresenta una sfida per molti enti di formazione continua. In questo contesto, il progetto europeo DIMA sta sviluppando degli strumenti per gli enti di formazione continua al fine di sostenerli nell‘acquisizione di partecipanti. Il toolkit DIMA 2.0, disponibile gratuitamente, è un pacchetto di strumenti pratici sviluppato per supportare gli enti di formazione degli adulti (organizzazioni, università, istituzioni) e i responsabili dei corsi nello sviluppo di strategie efficaci e adeguate ai bisogni degli adulti con scarse competenze di base. Il toolkit ha lo scopo di fornire una panoramica completa del processo di sviluppo della strategia nella formazione degli adulti.

Maggiori informazioni sul progetto Dima 2.0
Scarica il toolkit Dima 2.0

24.7.2024

Città di Zurigo:Nuove borse di studio per rimanere competitivi sul mercato di lavoro

La Città di Zurigo vuole sostenere le persone particolarmente minacciate dalla trasformazione del mercato del lavoro con nuove borse di studio. Il mercato del lavoro e le sue esigenze sono in continua evoluzione: i profili professionali cambiano o scompaiono, nascono nuove attività e sono richieste altre competenze. In particolare le persone con qualifiche basse o medie  dovrebbero sviluppare le proprie competenze professionali per mantenere sul lungo termine la loro idoneità al mercato del lavoro. In questo senso le nuove borse di studio della città di Zurigo offrono loro un sostegno finanziario. Sono possibili sia corsi di perfezionamento più brevi nel campo delle competenze di base che corsi di perfezionamento o riqualificazione più ampi.

Vai al comunicato stampa

24.7.2024

Viamia: Valutazione gratuita della situazione individuale per gli adulti over 40

La Confederazione, i partner sociali e i cantoni desiderano dare ai lavoratori over 40  la possibilità di analizzare periodicamente la loro situazione. Occorre analizzare e valutare la situazione sotto il profilo lavorativo e personale, tenendo conto delle mutevoli esigenze del mercato del lavoro. Con questo obiettivo e su incarico del Consiglio federale, la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) finanzia lo sviluppo e l’attuazione del servizio gratuito di valutazione e consulenza «viamia» per i lavoratori dai 40 anni in su. Da gennaio 2021, «viamia» è stato implementato come progetto pilota in 11 cantoni. L’attuazione è sotto la responsabilità e il coordinamento della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori dell’orientamento professionale, universitario e di carriera (CDOPU),  in quanto commissione specializzata della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE). Considerato il riscontro positivo dopo i primi 6 mesi, il progetto verrà quindi ampliato e da gennaio 2022, «viamia» sarà con ogni probabilità disponibile per le persone over 40 in quasi tutti i cantoni.

Maggiori informazioni

24.7.2024

Convegno sulle competenze di base 2021: documentazione online

Il 2 novembre 2021 ha avuto luogo il convegno nazionale sulle competenze di base della Federazione svizzera Leggere e Scrivere. La giornata era incentrata sul tema «Promuovere la partecipazione alla formazione continua: esperienze e iniziative in Svizzera». Le registrazioni video delle presentazioni  e i documenti possono essere visualizzati sul sito kompetence.ch.

Documenti e registrazioni video del convegno sulle competenze di base 2021

24.7.2024

Il canton Zurigo approva il credito quadro per la promozione delle competenze di base

A inizio primavera, il parlamento zurighese ha approvato un credito quadro di 7,4 milioni di franchi per la promozione delle competenze di base degli adulti per il periodo 2021-2024. La Confederazione contribuisce al programma con altri 7,4 milioni di franchi. Il programma consiste in tre livelli di promozione. Con le “Lernstuben” (salotti di apprendimento), vengono allestite offerte a bassa soglia dove le persone interessate possono trovare un sostegno. Come secondo passo, le competenze di base necessarie vengono insegnate nei corsi. Successivamente, i partecipanti al corso si preparano per ulteriori opportunità formative, come ad esempio una qualifica di livello secondario o professionale.

Maggiori informazioni dal canton Zurigo

Vai alla decisione del parlamento cantonale

24.7.2024

Canton Lucerna: dopo aver frequentato con successo un corso è possibile ottenere un secondo buono

Nel settembre 2020, il canton Lucerna ha introdotto i buoni per la formazione al fine di promuovere le competenze di base tra gli adulti. La valutazione mostra che l’offerta volta a promuovere le competenze di base è apprezzata. Dalla sua introduzione, più di 500 buoni sono già stati consegnati. Pertanto, il sistema di voucher formativi continuerà e sarà ottimizzato nell’anno in corso. Ora è possibile ottenere un secondo buono nello stesso anno dopo aver completato con successo un corso. A partire da giugno 2021, gli interessati possono ottenere una consulenza personale sui corsi e sui buoni presso il Centro di consulenza e informazione “für Bildung und Beruf” (BIZ) di Lucerna . Chi desidera acquisire una formazione generale più completa o prepararsi per una qualifica professionale per adulti può inoltre frequentare gratuitamente il corso di competenze di base presso il Centro cantonale di formazione continua (WBZ) di Lucerna a partire da settembre.

Maggiori informazioni sull’offerta di corsi e per scaricare il buono per la formarmazione (in tedesco)

24.7.2024

Progetto «triage»: sviluppo di strumenti di accertamento e valutazione nell’ambito delle competenze di base

La Conferenza intercantonale per la formazione continua CIFC ha lanciato un progetto volto a sviluppare strumenti di accertamento e valutazione nel campo delle competenze di base. La CIFC, in collaborazione con la Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori dell’orientamento professionale, universitario e di carriera (CDOPU), nonché con altri partner a livello nazionale, sta sviluppando una serie di strumenti collaudati per la valutazione delle competenze di base e delle competenze chiave degli adulti, al fine di promuovere l’assistenza alle persone con lacune nelle competenze di base da parte di centri di consulenza per la formazione professionale, gli studi e la carriera, i servizi sociali, gli uffici di collocamento regionali e i prestatari di formazione continua. Attualmente è in corso la prima fase del progetto, in cui vengono elaborati una panoramica degli strumenti esistenti e un’analisi dei bisogni specifici del gruppo target e dei centri di consulenza. Un mandato in tal senso è stato assegnato all’ufficio di valutazione Interface alla fine di maggio 2021. La prima fase dovrebbe essere completata entro la fine del 2021. La successiva seconda fase, che prevede lo sviluppo di strumenti concreti volti ad accertare e valutare le situazioni delle persone interessate, dovrebbe essere completata entro l’inizio del 2023.

24.7.2024

Una nuova campagna «Semplicemente meglio!» per la promozione delle competenze di base

Lo scopo principale della campagna nazionale per promuovere le competenze di base consiste nel motivare gli adulti che incontrano difficoltà nelle competenze di base a frequentare corsi di lettura, scrittura, aritmetica o informatica.  Contemporaneamente il pubblico deve essere informato sull’argomento. Quest’anno la campagna viene rilanciata. Il sito web meglio-adesso.ch così come tutti gli strumenti di comunicazione, saranno rivisti e appariranno in un nuovo look. La campagna è concepita per essere sia nazionale che regionale.  A livello nazionale è previsto l’utilizzo di strumenti e canali ad ampia diffusione (televisione, manifesti collocati nei mezzi di trasporto pubblico, portali online, etc.). In aggiunta, gli organi responsabili nazionali del progetto forniscono strumenti e materiali di marketing per l’uso gratuito sul sito web della campagna (meglio-adesso.ch/strumenti). Questi possono essere ottenuti dai partner locali, adattati e utilizzati a livello regionale sotto il marchio comune «Semplicemente meglio!». Il via ufficiale della campagna è settembre 2021.

Per maggiori informazioni

24.7.2024

Il Consiglio federale vuole rafforzare la partecipazione alla formazione continua degli adulti con competenze di base insufficienti

Nonostante un alto livello di istruzione e un’elevata partecipazione alla formazione continua, esiste in Svizzera un certo margine di miglioramento per quanto riguarda sia le competenze di base degli adulti, sia la formazione professionale continua. Le persone con lacune nelle competenze di base fanno registrare una partecipazione più bassa alle offerte di formazione continua e si ritrovano più spesso disoccupate. Il 23 giugno 2021 il Consiglio federale ha quindi incaricato il il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) di ottimizzare le condizioni quadro di partecipazione ai corsi di formazione per adulti e incoraggiare così l’iscrizione di coloro che presentano lacune nelle competenze di base. Ampliando il programma di promozione «Semplicemente meglio! …al lavoro» la Confederazione è al fianco delle imprese per aiutare i collaboratori ad affrontare le sfide sul posto di lavoro. Inoltre, in collaborazione con le associazioni professionali interessate, ha varato il programma pilota «Coaching formazione continua per le PMI». L’offerta di consulenza prevista permetterà alle piccole e medie imprese (PMI) di accertare le esigenze di formazione continua dei propri collaboratori.

Vai al relativo comunicato stampa del Consiglio federale

24.7.2024